Chihuahua Anziano: Cosa Fare?

Come tutti, purtroppo anche i chihuahua invecchiano.. e possono improvvisamente passare da uno stato “giovanile” ad uno “anziano”, rendendoci confusi e preoccupati sul loro stato di salute.
Le razze invecchiano in maniera diversa: un labrador, ad esempio, ha un’aspettativa molto diversa da quella di un chihuahua.
I cani di taglia grande invecchiano prima rispetto a quelli di taglia piccola, quest’ultimi infatti possono arrivare facilmente anche a 20 anni! E il chihuahua è uno di questi. L’invecchiamento è un processo che riguarda tutti gli esseri viventi, ogni giorno il corpo invecchia e possono presentarsi “acciacchi” o patologie tipiche dell’età.
Molti fattori determinano la vita di un cane: la genetica innanzitutto, l’ambiente, lo stile di vita, la socialità, l’alimentazione, le cure.
Quando i nostri pet varcano la soglia della terza età (dagli 8-9 anni) è fondamentale avere più attenzione verso di loro, ecco i nostri consigli:

  • fare dei controlli dal veterinario come un check-up almeno una volta all’anno con una visita completa comprensiva di:
    – esami del sangue (attenzione a richiedere anche l’emocromo, esame che non tutti i veterinari fanno, ma può diagnosticare tumori o malattie che non si vedrebbero altrimenti)
    – esami delle urine (l’insufficienza renale è una delle malattie più comuni)
    – esami delle feci
    – mai tralasciare i richiami vaccinali di routine (recentemente è arrivato anche il vaccino per la leishmaniosi, che si consiglia di fare)
    – per i cani di taglia piccola, se non si puliscono con regolarità i denti con dentifricio e spazzolino appositi, si consiglia di fare la pulizia dei denti dal veterinario per evitare la comparsa di malattie gengivali e la perdita dei denti.
  • un cambio di alimentazione in base ad eventuali patologie o semplicemente passare all’alimentazione “senior” più digeribile per i cani anziani. Dividere i pasti 3 volte al giorno, per non appesantire lo stomaco ed aiutarli nella digestione. In caso di problemi ai denti, preferire l’umido alle crocchette.
  • mantenere cuccia, ciotole e giochini sempre nello stesso posto: con l’età, infatti, il chihuahua potrebbe avere problemi di cataratta (tipica malattia della terza età) che potrebbe abbassare notevolmente la vista e causare problemi di orientamento. Fare attenzione in questo caso, perché il vostro chihuahua potrebbe non vedere i muri e i mobili, urtandoli con la testa. Cercare di seguirlo e accompagnarlo, per evitare che si faccia male. Inoltre, non vedendo, potrebbe spaventarsi molto facilmente, anche solo con il rumore della caduta di un oggetto.
  • le passeggiate dovranno essere più brevi: il movimento è sempre importante a qualsiasi età, ma sarebbe meglio evitare di affaticare troppo il nostro chihuahua (con l’età si stanca più facilmente), evitando anche di farlo correre. Preferire orari in cui il clima sia sopportabile: in estate portarlo fuori quando fa più fresco ovvero la mattina presto (entro le 10) e la sera (dopo le 18), mentre in inverno preferire orari più temperati come la mattina dopo le 9 e la sera entro le 20, in ogni caso lasciare la traversina a disposizione. Il cane anziano, infatti, può ammalarsi più facilmente ed essere molto sensibile alle temperature. Piuttosto abituarlo a fare i bisognini sulla traversina da posizionare in un luogo che conosce, facile da raggiungere (mantenere sempre lo stesso posto in qualsiasi abitazione).
  • il vostro chihuahua non risponde più ai vostri richiami e comandi? Non è diventato improvvisamente disubbidiente, semplicemente con l’invecchiamento non sente più bene. Fare sempre attenzione che non ci siano situazioni di pericolo intorno a lui, stargli vicino e cercare di proteggerlo. Potrebbe anche spaventarsi molto facilmente, non riuscendo più a distinguere i rumori e i suoni. Inoltre con la perdita di udito potrebbe abbaiare più forte, oppure non abbaiare più.
  • in inverno tenerlo al caldo con una coperta di pile, perché è più sensibile alle basse temperature.
  • mantenere una routine: stessi orari, stessi comportamenti, stesse abitudini, in questo modo sarà più facile per il vostro chihuahua affrontare la giornata.
  • aiutarlo a bere e a mangiare: vedendo poco, il vostro chihuahua potrebbe non trovare le ciotole, quindi avvicinatelo alla ciotola con la pappa e, più volte al giorno (soprattutto in estate), porgetegli la ciotola di acqua fresca (assicuratevi di cambiare con acqua fresca).
  • i chihuahua sono una razza brachicefalo, ovvero tendono ad avere problemi all’apparato respiratorio. Un tipico sintomo che si presenta già in tenera età è lo starnuto inverso. Questa condizione potrebbe peggiorare con gli anni e portare al collasso tracheale, una sindrome da insufficienza respiratoria. Il chihuahua potrebbe starnutire più spesso, avere attacchi di tosse ed emettere fischi mentre respira. Purtroppo non c’è una cura, ma possiamo segnalare, sempre prima consultando il vostro veterinario di fiducia, il farmaco Stargate, un valido supporto che riduce la sintomatologia o scompare.

Con questi consigli sarete in grado di comprendere ed adeguarvi agli eventuali cambiamenti e problematiche che potrebbero manifestarsi con l’avanzare del tempo. Certo, il nostro chihuahua avrà più bisogno di noi, ma con le giuste attenzioni potremo garantirli una vita lunga e felice!

Chihuahua disperso ritrovato in una piscina