Menu Chiudi

Detrazione Spese Veterinarie

detrazione delle spese veterinarie

Per le spese veterinarie sostenute nell’anno spetta una detrazione dall’Irpef del 19% delle stesse, calcolata su un importo massimo di 550 euro e con una franchigia di 129,11 euro (articolo 15 – comma 1, lett. c-bis – del Tuir). In pratica, la detrazione massima spettante in un anno è di 79,96 euro (arrotondato a 80 euro), pari al 19% di 420,89 euro (550-129,11).

Nella circolare n. 55/2001 (risposta 1.4.2) l’Agenzia delle entrate ha precisato che il limite massimo di spesa deve essere riferito alle spese veterinarie complessivamente sostenute dal contribuente che richiede la detrazione, indipendentemente dal numero di animali posseduti.

Si ricorda, inoltre, che la detrazione spetta alla persona che ha sostenuto la spesa, anche se non proprietario dell’animale, e che il pagamento deve essere effettuato con bonifico bancario o postale o altri sistemi “tracciabili”. Fanno eccezione a quest’ultima regola le spese sostenute per l’acquisto di farmaci veterinari o per le prestazioni del medico veterinario rese nell’ambito di strutture pubbliche o di strutture private accreditate al Servizio sanitario nazionale.

Fonte: FiscoOggi (Agenzia delle Entrate)

Potrebbe interessarti anche:

I VOSTRI CHIHUAHUA