USA: test del DNA per favorire le adozioni nei canili

In California, la Peninsula Humane Society e la SPCA di Burlingame hanno ideato una curiosa iniziativa per aumentare le adozioni dei cani abbandonati.
Il progetto si chiama “Who’s Your Daddy?” e prevede di sottoporre i cani ospitati in canile a veloci test del DNA, per ricostruirne parte dell’albero genealogico e scoprire da quali razze provengono. Il costo del test è di 50 dollari per ogni cane, e l’iniziativa ha lo scopo di convincere i futuri padroni ad adottare il cane a cui sono interessati, poiché solitamente si ha la preferenza verso l’adozione di cani di razza che di cani meticci.
Nei canili californiani vi è una forte presenza di chihuahua o mix con questa razza in attesa di trovare una nuova famiglia. Il motivo dell’aumento di chihuahua abbandonati è dovuto alla moda del “cane da borsetta” che è stato protagonista in questi ultimi anni.

Il test del DNA, oltre che a facilitare il riconoscimento di esemplari dai caratteri estetici non immediatamente riconoscibili, è inoltre utile per rendere più accattivanti i quattro zampe agli occhi dei possibili adottanti. In questo modo, ricostruendo le caratteristiche genetiche di un meticcio, nascono nuove ironiche razze rinominate anagrammando i nomi delle razze di appartenenza. Ad esempio, un meticcio che ha nel suo codice genetico elementi del Chihuahua, del Pastore Australiano e del Jack Russell, è stato ribattezzato in “Yorkle”. Un mix tra Golden Retriever, Pinscher e Chihuahua diventa un “Golden Chinscher”, e così via.
Secondo la fonte USNews, questo metodo favorisce due volte più rapidamente le adozioni rispetto ad altri.
Oltre al test del DNA ci sono altre iniziative che probabilmente verranno utilizzate come la sterilizzazione gratuita o a basso costo.

Fonte: GreenStyle

Dal 2007 il primo sito italiano dedicato al chihuahua.

Email: info@chihuahuafriends.it

Newsletter

Pagamenti accettati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: