Chihuahua liberati dall’allevamento lager

Sono 56 gli esemplari tra chihuahua, pinscher, volpini e yorkshire salvati da un allevamento abusivo di Pozzuoli in provincia di Napoli.
L’Eital (ente italiano tutela animali e lupo) è riuscita a salvare i cani vittime di criminali senza scrupoli ed ora affidati a due strutture della provincia di Alessandria: al “Centro Valleverde” di Oviglio ed al “Le Nostre Impronte” di Valenza. “Erano tenuti malissimo, in condizioni drammatiche, tra carne putrefatta e medicinali scaduti. Abbiamo ricevuto una segnalazione e deciso di intervenire subito”, racconta Antonio Colonna, che si occuperà anche delle pratiche per le adozioni.
Questo allevamento lager ha particolarmente impressionato Colonna che da anni si occupa del traffico illegale di cuccioli: “molte cagne sono gravide, altri cani adulti e malnutriti; abbiamo già undici cuccioli e ne arriveranno altri nel giro di poco tempo”. Un’operazione difficile, resa possibile grazie a una ditta piemontese, la Paven, che ha una sede anche ad Alessandria, fornisce prodotti alimentari e garantisce in questo frangente pure la copertura veterinaria. Degli “angeli”, che Colonna non smette di ringraziare. Questi cuccioli ora devono essere tranquillizzati, accuditi e amati. In questi giorni verranno chippati e seguiti da veterinari, per assicurarsi che siano in salute e successivamente dati in affido.

Fonte: La Stampa

Dal 2007 il primo sito italiano dedicato al chihuahua.

Email: info@chihuahuafriends.it

Newsletter

Pagamenti accettati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: