Texas, lancia un chihuahua contro la vetrina di Starbucks

0
2

A Houston in Texas, un uomo in preda alla rabbia ha preso un chihuahua, che sfortunatamente si trovava nei paraggi, e l’ha lanciato contro la vetrina di una delle note caffetterie americane Starbucks.
Larry Mc Hale di 46 anni, era furioso per essere stato cacciato dalla caffetteria dove da mesi entrava per infastidire i clienti. Così la responsabile ha deciso di allontanare l’uomo impedendogli di entrare all’interno del negozio, per un periodo di 3 mesi. La reazione al divieto è stata incredibile: l’uomo ha deciso di scagliare la sua rabbia contro un piccolo chihuahua prendendolo e scaraventandolo con violenza contro la vetrina della caffetteria, gridando: “Non vi importa degli esseri unami, ma solo dei cani”. Il personale, testimone dell’accaduto, ha immediatamente chiamato il 911. L’uomo è stato arrestato per crudeltà verso gli animali, anche se non è chiaro se il chihuahua fosse di sua proprietà. Il cagnolino ribattezzato “Starbucks” dopo i soccorsi è stato preso in cura da un’associazione locale che si occupa di animali.
Purtroppo il piccolo chihuahua ha una zampa rotta e dovrà subire un’operazione di 1000 dollari, online è già scattata la raccolta fondi per aiutare il povero 4 zampe. Non solo, appena Starbucks starà meglio, verrà affidato ad una famiglia in grado di prendersi davvero cura di lui.

Fonte: Il Messaggero

Commenti