Texas: Pitbull uccide Chihuahua al parco

Ennesima triste storia di pitbull, razza che si sta rivelando sempre più pericolosa (è il cane in sé o il padrone il problema?), che attacca e uccide chihuahua, razza piccola e senza speranze di difesa contro cani così grandi e aggressivi.
La vicenda è avvenuta in un parco ad Austin, città del Texas, dove la signora Haley Battin ha visto morire la sua chihuahua di 3 anni, Princess. Haley racconta che non è mai stata al parco, e ha deciso di portarci Princess per la prima volta la scorsa domenica. La chihuahua si trovava nell’area cani dedicata ai cani di taglia piccola e in una frazione di secondo il pitbull è riuscito ad entrare nel recinto e a prendere Princess. “Dal momento che il proprietario del pitbull non stava facendo niente, ho deciso di intervenire, ma non pensavo che quel cane potesse fare del male anche a me. Volevo solo avere Princess fuori dalle sue zanne, perché lei è il mio mondo. Dormiva con me, è stato difficile addormentarmi senza di lei, la scorsa notte ho pianto fino ad addormentarmi..” continua “era troppo tardi a quel punto, sembrava una di quelle corde nella sua bocca, e la cosa che ho subito pensato è stata che la mia chihuahua non c’era più!”.

Il sindaco della città, Tom Stiehm, vicino alla vittima, ha annunciato: “stiamo cercando di fare il prima possibile per ottenere delle normative, ma nulla avrebbe fatto la differenza su questa vicenda. Speriamo che la gente sia renda consapevole del fatto che andando al parco col cane e il proprio cane dovesse attaccarne un altro, gli costerà. Se si tratta di soldi o se gli costa il cane”.

La polizia afferma che il proprietario del pitbull si è fatto avanti lunedì mattina, sostenendo di non essersi reso conto di quanto sia stato ferocemente attaccato il chihuahua. “Il ragazzo non ha fatto nulla al suo cane e non ha nemmeno chiesto scusa o nient’altro e  questo mi ha davvero sconvolto, chiedere scusa era il minimo che potesse fare.” ha aggiunto la signora Battin. Il sindaco ribadisce che i proprietari devono essere responsabili dei propri animali, affermando: “non possiamo mettere in guardia ogni cane che va al parco, tocca alla gente, le persone sono responsabili dei propri cani”. Il pitbull è stato portato al canile e il proprietario ha 2 settimane per contestare davanti al consiglio comunale. Se non lo fa, il pitbull verrà soppresso.

Commenti