USA: uccide chihuahua con una mazza da golf

0
4

A Riverside, in California, un pensionato di 58 anni, Larry Jaurequi, è stato accusato di aver ucciso un chihuahua con una mazza da golf.
Lo scorso 26 gennaio, dei testimoni hanno affermato che l’uomo avrebbe colpito il piccolo cagnolino di 3 kg circa come se fosse una pallina da golf, arrivando addirittura a farlo volare in aria. Lily, questo il nome del piccolo chihuahua, è morta di fegato lacerato, danni celebrali e ossa rotte. Paul Grech, avvocato di Jaurequi ha dichiarato che l’uomo è sfortunato con i cani, infatti anni fa è stato attaccato da un cane. I vicini sostengono che Lily non era una minaccia e non aveva tentato di morderlo. La proprietaria Barbara Hitchman 68 anni, è sconvolta, sostenendo che la piccola chihuahua non avrebbe mai fatto male a nessuno. “Era la cosa più dolce, come se fosse la mia bambina, infatti quando le dicevo: è ora di andare a nanna! Lily si metteva sul lato destro del letto. Era un piccolo angelo” racconta la donna distrutta dal dolore. Il cane è stato fatto volare in aria, mentre dei testimoni oculari hanno fermato l’uomo che stava per colpire una seconda volta la cagnolina. “Che razza di mostro sei? Tu sei la creatura più disgustosa sulla Terra!” ha detto la signora Hitchman all’assassino, che ha così risposto: “Huh, ha cercato di mordermi!”. La donna racconta che poco prima del tragico evento, Lily è scappata insieme a Benji, un simil barboncino, da Perris, comunità dove risiedevano e correvano lungo la strada quando Jaurequi usciva dal garage con in mano una mazza da golf. Lo sceriffo ammette che l’uomo avrebbe colpito il cane senza alcuna ragione apparente. I testimoni più tardi riferiscono alla padrona che Benji, che aveva già vissuto maltrattamenti dal suo precedente proprietario, scappava dal pensionato quando cercava di avvicinarli, ma Lily in quel momento si fermò facendosi colpire. Appena la signora Hitchman sopraggiunse, l’uomo tornò in casa. Una corsa disperata dal veterinario dove Lily però non ce la fa a sopravvivere. Jaurequi è stato processato per il crimine di crudeltà verso gli animali, ma lui si dichiara innocente. Rischia una condanna a 4 anni di carcere, se condannato, ma è stato rilasciato su cauzione di 5000 dollari.

Commenti