Un chihuahua in famiglia: adozione una scelta importante

Da qualche tempo, state pensando di adottare un cucciolo e vi siete convinti che le caratteristiche del “chihuahua” si sposino perfettamente con le vostre esigenze.

Inoltre, trattandosi di un cane da compagnia talmente piccolo da poterlo tenere in braccio o nella vostra borsetta, sarà più semplice portarlo con voi ovunque. Vi siete informati e in molti vi hanno detto che il chihuahua non è impegnativo come molte altre razze, tanto che una bella “traversina”, potrà sostituire le uscite quotidiane per i “bisognini” e una passeggiatina ogni tanto, sarà più che sufficiente per soddisfare le sue esigenze di moto.
Insomma, cosa si può volere di più? E’ un cane che richiede l’impegno di un gatto!

Viene spontaneo chiedersi: “Ma se è davvero così, come mai la maggior parte di questi piccoli cani, tende ad abbaiare, ringhiare o mordere indifferentemente persone, bambini, altri cani e spesso addirittura i proprietari stessi?”
Il fatto è, che sebbene la piccola taglia agevoli i proprietari nella gestione quotidiana, i bisogni primari del cane, in quanto specie, permangono e se non vengono soddisfatti la convivenza diventa difficile!

Analizziamo quindi alcuni aspetti, che è indispensabile ponderare bene, “prima” di aver scelto e portato a casa il nostro chihuahua:

  1. TEMPO DA DEDICARGLI
    Il cane è un animale sociale e come tale, non gli basta avere un tetto sulla testa e una ciotola piena di cibo a disposizione, anche se questo è di prima qualità. Lui vuole stare al vostro fianco e partecipare attivamente alla vostra vita. Accoglierlo nella vostra casa, pensando che sia sufficiente stare con lui al risveglio e alla sera, è pura follia. Se non potete dedicargli del tempo, è molto più saggio optare per un’altra specie animale che abbia esigenze più consone alle vostre. Inoltre, è bene rammentare che, le passeggiate quotidiane, costituiscono una necessità per tutti i cani, chihuahua compreso e sono strettamente connesse al benessere psicofisico dell’animale, che solo in tal modo, può soddisfare, oltre alle necessità fisiologiche, anche quelle sociali e di movimento. Per tale motivo, è assurdo pensare che una semplice “traversina” possa sostituirle.
  2. L’EDUCAZIONE
    A dispetto della taglia “mini”, il chihuahua è un cane dal temperamento vivace, coraggioso e dall’intelligenza brillante e se da un lato ama “godere” di comodi materassi e calde copertine, dall’altro non disdegna affatto delle belle passeggiate e delle corse in libertà. A causa del suo aspetto da eterno cucciolone, sebbene intorno agli 8 mesi il cane sia praticamente adulto, molto spesso viene trattato con eccessiva indulgenza e coccolato al pari di bambino viziato, mentre al contrario andrebbe educato con autorevole fermezza.
  3. NON E’ MAI UNA BUONA IDEA REGALARE UN CANE
    Adottare un cane richiede consapevolezza e partecipazione da parte di tutti componenti della famiglia, che dovranno partecipare attivamente alle sue cure e alla sua educazione. Se la scelta viene fatta per accontentare i propri figli, dovrete aspettarvi che buona parte della responsabilità cada su di voi.

Carla Barbetta
Centro Cinofilo Canta Alla Luna

Dal 2007 il primo sito italiano dedicato al chihuahua.

Email: info@chihuahuafriends.it

Newsletter

Pagamenti accettati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: