Cucciolo: scelta, cura e costo

Chi già condivide la propria vita con un cane troverà nelle prossime righe uno spunto di riflessione sulle necessità del proprio animale e alcuni consigli per una convivenza serena con il cane e con le persone che lo circondano.
La gestione errata del rapporto cane/proprietario frequentemente è la reale causa dei problemi che abbiamo con il nostro amico a quattro zampe.

1. La scelta
La scelta del cucciolo è il passo fondamentale per il futuro proprietario, spesso risulta molto difficile visto che i criteri di scelta sono molteplici. Innanzitutto si presuppone che vi sia la consapevolezza dell’impegno che richiede il possesso di un cane soprattutto in termini di tempo da dedicargli, in caso di dubbio è opportuno rimandarne l’acquisto.
Sicuramente il colloquio con un veterinario, un esperto cinofilo ed alcuni proprietari di cani può rivelarsi molto utile positivo. In questo modo si viene confrontati con questioni o realtà che magari non ci si immagina.
La scelta di un cane piuttosto che un altro non dovrebbe mai essere dettata da fattori estetici o mode, anche se chiaramente il fattore emozionale ha un ruolo molto importante nella scelta. Dobbiamo inoltre tenere presente che un cane ha una durata di vita dagli 8-14 anni, tempo durante il quale dobbiamo garantire al nostro amico una vita e un trattamento adeguato. I costi, sia per l’acquisto, ma anche per il mantenimento (cibo, spese veterinarie, pensioni eccetera) possono risultare anche onerose da sostenere. In ogni caso ritengo che la scelta di una cane debba essere in modo responsabile.

Criteri che possono e devono influenzare la scelta del cane
Razza: Una precisa conoscenza delle razze canine e delle loro caratteristiche sia morfologiche che comportamentali è un presupposto essenziale per la scelta di un cane, ogni razza ha delle caratteristiche abbastanza definite. Occorre inoltre tenere in considerazione le malattie tipiche della razza.
Taglia: La grandezza del cane da adulto può rivelarsi un fattore limitante, specialmente se la forza fisica del proprietario non è in grado di controllare un cane di taglia grossa.
Età: L’ età del cane può essere presa in considerazione durante la scelta, a volte, è più opportuno rivolgere la propria scelta a un cane già adulto piuttosto che ad un cucciolo.
Sesso: Vi sono delle differenze caratteriali tra maschi e femmine della stessa razza, in genere le femmine sono più attaccate al proprietario, al contrario i maschi risultano, specialmente al momento dei calori, più indipendenti.
Scopo e uso: La scelta del cane andrebbe anche presa in funzione dell’uso che poi ne vogliamo fare: cane da agility, da difesa, da compagnia, da valanghe eccetera.
Costo: Il costo di un cane di razza chihuahua si aggira tra i 1000 e i 1500 €, ma ci sono dei casi in cui vengono richiesti anche 3000€, in considerazione delle specifiche qualità e della corrispondenza allo standard di razza.

2. L’acquisto
L’acquisto di un cane non è paragonabile all’acquisto di una macchina o di qualsiasi altro oggetto, anche se in genere anche l’atto di compravendita di un animale è regolato da un contratto di acquisto. A mio avviso è molto importante avere un buon rapporto con l’allevatore, bisogna diffidare dei “commercianti” di cani. La scelta del cucciolo dovrebbe avvenire, se possibile, tra più esemplari, in modo che si possa selezionare il cane che ci sembra più idoneo al nostro carattere. Sarebbe buona cosa farsi accompagnare da una persona esperta in modo da evitare errori grossolani nella scelta. La fretta è spesso cattiva consigliera. Il contratto di acquisto contiene quasi sempre un termine di “garanzia” per eventuali difetti nascosti del cane. La garanzia è limitata nel tempo quindi sarebbe opportuno far visitare il cane dopo l’acquisto dal proprio veterinario.
Il cucciolo non dovrebbe essere allontanato dalla madre prima delle 10 settimane di età (meglio a 12 settimane), infatti è molto importante una permanenza sufficientemente lunga con la madre. Cuccioli allontanati troppo presto dalle madri risultano spesso instabili nel carattere e di difficile gestione. Il cucciolo al momento in cui entra in nostro possesso dovrebbe già essere stato vaccinato due volte, sverminato ed essere munito di pedigree e tatuaggio o microchip. L’allevatore dovrebbe darci tutte le indicazioni necessarie per superare i primi giorni a casa e fornirci l’alimento che il cucciolo è abituato a mangiare in modo da non avere problemi conseguenti al cambio di alimentazione.

3. Come tenerlo
La detenzione dei cani, come di tutti gli altri animali, è regolamentata dalla Legge federale sulla protezione degli animali del 9 marzo 1978.

1 Agli animali va riservato un trattamento che tiene conto nel miglior modo possibile delle loro necessità.
2 Chiunque si occupa di animali deve, nella misura consentita dalle circostanze, aver cura del loro benessere.
3 È vietato infliggere ingiustificatamente ad animali dolori, sofferenze, lesioni o spavento.

Principi da considerare per la detenzione di un cane:

1. Il detentore si impegna ad educare, rispettare e gratificare il proprio cane.
2. Il detentore presta particolare attenzione al suo cane in presenza di bambini.
3. Il detentore del cane si comporta in maniera rispettosa del prossimo.
4. Il detentore del cane è attento agli altri animali.
5. Il detentore del cane si comporta in maniera rispettosa dell’ambiente.
6. Il detentore del cane rispetta i regolamenti comunali.

4. Cure e vaccinazioni
Il cucciolo in crescita non necessita di cure particolari se non di una corretta alimentazione. A questo proposito vi sono sul mercato diversi tipi di alimenti adatti allo scopo.
In genere il cucciolo appena acquistato è gia stato vaccinato una o due volte. Si vaccinano i cani contro diverse malattie (epatite, cimurro, parvovirosi, tosse da canile, leptospirosi).
La prima vaccinazione va eseguita a due mesi di età con un richiamo dopo 3-4 settimane (immunizazione di base), la vaccinazione va poi ripetuta annualmente.

5. Valori fisiologici
Nella seguente tabella sono riassunti i principali valori fisiologici del cane:
Apertura degli occhi ca. 10° giorno di vita
Eruzione dei denti di latte dopo 12° giorno di vita
Svezzamento naturale dopo 32° giorno di vita
Separazione dalla madre ca. 12° settimana
Eruzione dei denti permanenti 4 – 6 mesi
Pubertà 6 – 14 mesi
Ciclo sessuale 1 – 2 calori all’anno
Durata del calore ca. 21 giorni
Periodo fertile 10° – 14° giorno del calore
Durata della gestazione 59 – 63 giorni
Numero di cuccioli per cucciolata 3 – 10
Speranza di vita 5 – 8 anni fino a 12 – 16 anni
Temperatura corporea 37.5 – 39
Pulsazioni 70 – 120 fino a 120 – 160 pulsazioni al minuto
Frequenza respiratoria 10 – 13 respiri al minuto
Assunzione giornaliera di liquidi 20 – 50 ml/kg al giorno

Dr. Roberto Mossi
Centro veterinario alla Ressiga 6512 Giubiasco

Dal 2007 il primo sito italiano dedicato al chihuahua.

Email: info@chihuahuafriends.it

Newsletter

Pagamenti accettati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: